febbraio 21, 2011

Beauty4Books: I. Santacroce - V.M. 18
Ebbene: non so dove ho trovato il coraggio di riprendere in mano questo libro. E nemmeno mi spiego come faccia ad essere ancora in vita in casa mia.

Non fraintendetemi: nè mi piace leggere cose "zozze", nè sono tanto - diciamo - timida da impressionarmi per certi contenuti. Io leggo davvero di tutto. Anche "testi" che alla fine mi fanno rimpiangere il tempo perso. Sarà che generalmente dò sempre una seconda chance a cose e persone... Sarà che dopo il mega ordine di natale ho voluto auto-flaggellarmi?

La trama:
La storia si svolge principalmente nel Collegio delle Fanciulle e gira sui personaggi che di questo fanno parte: insegnanti, educande e relativi.
Tra questi, Desdemona, precoce quattordicenne autodefinitasi l’Eroina dell’Estasi che, accompagnata dalle sue compagne di stanza, Cassandra e Animone (con cui poi formerà il trio delle Spietate Ninfette), troverà buon campo per dar sfogo a istinti perversi e violenti.

Nessuna originalità tra le righe.
Che dire… partiamo dalla fine di una recensione canonica: consiglio questo libro a chiunque abbia molto tempo da perdere.
Non nego che la scrittrice (???) abbia una fervida fantasia e una buona immaginazione, ma non va al di là di ri-trattare tematiche già trite e ritrite.
Il testo è fin troppo ispirato, addirittura nella scelta del linguaggio e nello stile narrativo.
De Sade impera incontrastato: esattamente come nelle opere del Divin Marchese si trovano intermezzi (pseudo) riflessivi e filosofici e uguali le tematiche: pulsioni violente, istinto omicida, morale e religione. Viene addirittura stilato un manifesto, il Manifesto delle Spietate Ninfette, con tanto di direttive etiche e comportamentali che è un frullato malconcio di Estetismo e paradossale brutalità. Inoltre, ovviamente, sesso, sadomasochismo e perversioni con cui l’Eroina dell’Estasi entra a contatto scoprendone i piaceri in un’età esageratamente tenera, addirittura per pura vocazione. Di suo (della scrittrice), l’esoterismo.
La metodologia narrativa vuole sembrare la stessa desadiana. Anche il linguaggio è una specie di fastoso e barocco settecentesco, che alla lunga richiama un più contemporaneo sardo.
Poi, una volta abituati all’andazzo cantilenante del moyen à dire, è alle continue ripetizioni che si deve resistere. Se in un Baricco queste sottolineano e orientano verso altri/alti orizzonti, da un inizio ad una fine, passando per una evoluzione, un sentimento, nella scrittrice romagnola sono utili semplicemente ad allungare il brodo. Di fatti il descrizionismo perennemente ripetuto è sempre ostentato, superficiale e superfluo: la Santacroce si sofferma sui più inutili particolari e si perde in una fastidiosa, celebrante minuzia, d’ostacolo alla scorrevolezza della storia.
Insomma, mettete nello shaker argomenti di scontato interesse e fascino come la pornografia, l’esoterismo e il mistero, pefino l’apparizione saltuaria di un fantasma, avvicendamenti violenti, idee e stili altrui, agitate ed eccovi “V.M. 18”.
Di buono, la scelta dell’opera di copertina: Daddy’s Girl di Michael Hussar.

Per saperne di più sul tag Beauty4Books leggi le nostre F.A.Q.!

Nota bene: Ho pubblicato la stessa recensione per l'associazione culturale The Lodge V.T.O.





Mollato il suo lavoro tra le scartoffie nel 2010 persegue la sua grande passione per il beauty, cominciando il suo viaggio nel mondo della cosmesi e del trucco per specializzandosi in diverse accademie (tra cui una di acconciatori) in dermatologia, cosmetologia, camouflage e pelli problematiche, fashion photography e trucco Sposa. Ha lavorato per diversi make up brands e scritto per Beauty Magazine, sino ad arrivare a Kryolan a gennaio 2017. Sperimentatrice con una forte passione per il creativo, attualmente lavora freelance come Skincare Specialist e truccatrice Make Up Artist su Modena. Presso MUTINART è Art Director, docente e responsabile del piano formativo dell'indirizzo di trucco professionale.

0 commenti:

Posta un commento

La tua opinione per me è importante.
Lascia un COMMENTO e dimmi cosa ne pensi! :-)

Stai cercando una truccatrice per il tuo trucco sposa?

CONTATTI
facebook
instagram
Linkedin
Google+